domenica 28 dicembre 2014

Old America


Uno schema ad uncinetto classico ma sempre attuale, adatto per fare coperte e copertine con tutti gli avanzi di lana.

Come fare
-6 catenelle e chiudere a cerchio con maglia bassissima.

-3 catenelle che costituiranno la prima maglia alta del primo giro, 2 maglie alte, 2 catenelle, 3 maglie alte, 2 catenelle, 3 maglie alte, 2 catenelle, 3 maglie alte, due catenelle e chiudere il primo giro con 1 maglia bassissima.

-3 catenelle che costituiranno la prima maglia alta del secondo giro, 2 maglie alte,  1 catenella, 3 maglie alte, 2 catenelle, 3 maglie alte,  1 catenella, 3 maglie alte, 2 catenelle, 3 maglie alte,  1 catenella, 3 maglie alte, 2 catenelle, 3 maglie alte,  1 catenella, 3 maglie alte, 2 catenelle e chiudere il secondo giro con 1 maglia bassissima.

mercoledì 24 dicembre 2014

venerdì 19 dicembre 2014

Intervista Kate Alinari


Kate Alinari, MadebyKate, è un'appassionata di uncinetto, amigrumi e cofondatrice del gruppo Magliauomini su Facebook. per saperne di più

mercoledì 17 dicembre 2014

Bustine sorelline ed oltre!



Ancora le bustine sorelline?!! Anna ma basta!
Vero... ma è un modo per far vedere come faccio a calcolare la profondità di una busta, borsa o beauty che sia.



Per confezionare le bustine sorelline basta un Fat Quarter e due cerniere da 18cm.
Dal FQ tagliare due rettangoli di 54cm  per 21cm.


Piegare il lato lungo di ogni rettangolo su se stesso dritto contro dritto e cucire sul lato corto.

lunedì 15 dicembre 2014

Carissima Emma


Carissima Emma, Se avessero saputo… Se avessero saputo cosa, l’una diceva dell’altra…  In passato c’era stato un momento in cui le loro “anime” si erano incontrate, ma la loro natura indolente le portava a non aprirsi l’una all’altra e inconsapevolmente si respingevano come i poli uguali di una calamita…  tornando nel loro intimo più profondo ad odiarsi reciprocamente. Se avessero immaginato… ma questo non era importante e forse in realtà se lo immaginavano… eccome se lo immaginavano!... ma preferivano far finta di non sapere. Troppo faticoso dover prendere una posizione e troppo comodo avere come complice della propria debolezza una persona con i medesimi intenti. La cosa fondamentale per loro era cercare di riempire quelle giornate… quelle maledette giornate… maledettissime giornate...dove il vuoto della loro essenza  faceva eco nella loro mente e rendeva interminabile il passare di ogni ora … di ogni minuto… la rabbia che le logorava, riuscivano a sfogarla  parlando male proprio di quelle persone che erano  come loro  avrebbero voluto essere. Denigrare gli altri sfamava la loro invidia,  le faceva sentire migliori e per un attimo le allievava da quella terribile pesantezza che le opprimeva ogni istante. Non desideravano fare male a qualcuno, quello no, ma solo curare la rabbia divorante che era dentro di loro... unica amica e compagna…

Cara Emma …« Fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:

non ragioniam di lor, ma guarda e passa. »

lunedì 1 dicembre 2014

Alla fiera del libro e della Creatività


E' stato un grande onore essere invitata a presentare Primo Manuale di Patchwork alla Fiera del Libro e della Creatività di Venturina. Ho incontrato persone fantastiche che mi hanno mostrato un affetto incredibile. Ma la cosa che mi ha emozionato di più è stata la presenza di Matilde, una bimba meravigliosa di nove anni, che ha assistito alla presentazione e poi con la sua copia di Primo Manuale di Patchwork è venuta da me a chiedermi l'autografo...